martedì 21 settembre 2010

riflessioni

Ora di pranzo. Io e i marmocchi seduti a tavola.
Diego: "Da quanto tempo siamo vivi, mamma?"
Io: "Dipende. Io da 35 anni, tu da 5 anni e mezzo e Anna da 3"
Diego: "Anna è viva da più tempo di me?"
Io: "No, tu sei più grande di due anni..."
Diego, sguardo angosciato, voce rotta dal pianto: "Allora io invecchierò prima e morirò prima di lei!!!"
Seguono lacrime e goffi tentativi di consolazione.


Uno che a 5 anni deve gestire ansie del genere, a 15 anni si farà ogni tipo di droga e a 30 avrà due possibilità: o farà il poeta o il serial killer.
Mi auguro per il suo bene che non decida di fare il poeta.

3 commenti:

  1. Ma se si facesse prete non sarebbe tutto più comodo??? Poco lavoro, vita agiata e avrebbe anche risolto i "conti" con la morte!!!

    RispondiElimina
  2. Sai che è una grande idea? Domani inoltro subito domanda per il battesimo...

    RispondiElimina
  3. e poi una raccomandazione di famiglia all'altissimo ,potrebbe alla fine rivelarsi un pass almeno per il purgatorio....

    RispondiElimina