sabato 2 aprile 2011

Scusa, dici a me?

"Perché quando sei un trentacinquenne fallito, frequentare uomini di successo ti inaridisce il carattere. All'inizio ovviamente è una distrazione, fa sognare, è incoraggiante. Poi diventa irritante, e alla fine inaridisce. È risaputo."

"-Quanti anni abbiamo? - domandò Mathias.
-Siamo sui trentacinque. In genere a questa età si è uomini fatti.
-Così dicono. (...)"

"-D'accordo. Ma mi è sembrato di capire che nonostante abbia un piccolo stipendio Devernois è nella merda.
Marc strizzò gli occhi.
-Nella merda?
-Esattamente. Un passato da insegnante pubblico in una scuola media del Nord-Pas-de-Calais. Un misero impiego a metà tempo nel privato cattolico parigino. Sconforto, disillusione, scrittura e solitudine.
-Ma allora è nella merda... Perché non me l'hai detto subito?"

Fred Vargas. Chi è morto alzi la mano
Ho detto tutto. Anzi, ha detto tutto lei.



4 commenti:

  1. Io ogni tanto qundo raschio il fondo ,mi rileggo o riascolto il monologo finale del film Big Kahuna : "Non sentirti in colpa se non sai cosa vuoi fare della tua vita.
    Le persone più interessanti che conosco a ventidue anni non sapevano che fare della loro vita.
    I quarantenni più interessanti che conosco ancora non lo sanno". e allora di colpo mi risento interessentissimo... ;-))

    RispondiElimina
  2. presente: 39 tra qualche mese, a rincorrere le scuole dietro ai PON... finchè dura!!

    RispondiElimina
  3. Il non saper cosa fare della propria vita è una cosa molto astratta, tanto relativa e ancor di più "dipendente" da mille variabili "indipendenti"... Alla fin fine credo che la cosa peggiore sia il non saper come e cosa vivere...

    RispondiElimina