giovedì 19 maggio 2011

Ce la puoi fare!

"Gnnh..."
"Dai su, un piccolo sforzo!"
"G-n-nh..."
"Forza che ce la fai!"
"Gnnn-n-n..."
"Dai, spingi!"
"Nn-n... gn-n..."
"Su, puoi farcela! Continua!"
"Gn... N-n-n..."
"Su, sono soltanto due lettere!"
"N-n-n... Gn..."
"Dai! È un lavoro sottopagato, te lo possono ritirare in ogni momento, non hai nemmeno un contratto! Forza!"
"N-n-n..."
"Ti manca solo una vocale! Ce l'hai quasi fatta! Al netto delle tasse non ci paghi neanche una pizza! Dai, continua!"
"N--nì!"
"Bravo! Ci sei quasi! Ancora un piccolo sforzo. Dovrai lavorare anche di notte per finirlo in tempo. Guadagneresti di più a fare l'uomo sandwich! Forza, tira fuori quella vocale!"
"N-n-n... n-n-n... Nnno... No! NO! NOOOOO!"


Dal libro di fantascienza: "Il precario dice no!"
Ovvero, sogni di un meraviglioso futuro in cui tutto è possibile. Anche rifiutare un lavoro sottopagato e senza contratto.
Ovviamente, è solo fantascienza.







Nessun commento:

Posta un commento