lunedì 18 luglio 2011

Assenze

Sabato notte, ora della nanna, io e Diego siamo sdraiati nel lettone.
"Allora Diego, oggi è stata una bella giornata, no? Siamo stati insieme tutto il giorno!"
"Sì, ma mentre preparavi la pappa non giocavi con noi" si lamenta lui.
"Eh, vabbe', ma si è trattato di una mezz'oretta"(figlio mio, sei proprio incontentabile, però)
"E poi" aggiunge con le lacrime agli occhi "nei miei sogni tu non ci sarai!"


Lo ammetto, è gratificante pensare che qualcuno possa aver bisogno di me fino a questo punto, ma se pensi di farmi venire i sensi di colpa anche per quello che sogni tu, non ci riuscirai!


4 commenti:

  1. Fenomenali! Il nano è riuscito a farmi venire i sensi di colpa pure per un incubo in cui io non c'ero, secondo lui lo avevo lasciato da solo! Ma quando mai!!!!!

    RispondiElimina
  2. :D Si potrebbe scrivere un libro: i sogni in cui non ci sei. Per me sarebbe un best seller!

    RispondiElimina
  3. Io in compenso mi sono sentito dire "ho degli amici immaginari anche animali e alcuni mostri... I mostri a volte babbo ti possiedono quando mi fai arrabbiare!"...
    Capito? Io non è che sono assente nei suoi incubi sono la materializzazione dei suoi incubi!!!

    RispondiElimina