lunedì 29 agosto 2011

Acqua in bocca

Ho un segreto. Un segreto non mio. 
Ieri sera, prima di addormentarsi, Anna e io abbiamo parlato di un suo problema. Una cosa piccola, per noi adulti, una cosa enorme se la guardi da meno di un metro.
Poi, prima di addormentarsi, Anna mi ha detto: "non dire a nessuno questa cosa. Non voglio che nessuno la sappia".
Lì, sotto la lucina gialla, nel suo pigiamino bianco e rosa,  tra i riccioli confusi sul cuscino, Anna  e io abbiamo siglato il nostro primo patto di segretezza
E quindi, anche se è una cosa piccola piccola (ma enorme, se la guardi da meno di un metro), io non la dirò.
Volevo dirlo, che non la dirò.
Volevo dirlo anche a lei, che magari tra qualche anno leggerà questo blog.
Anna, non l'ho detto a nessuno, stai tranquilla...


5 commenti:

  1. Com'è dolce questo post! :)

    RispondiElimina
  2. Hai proprio tutte le fortune! Del resto sei la mamma... :-)

    RispondiElimina
  3. A mia madre da piccola (anche se non così piccola) chiesi la stessa cosa ma lei non mantenne il segreto.
    Non le ho più dato fiducia e ancora oggi mi sento tradita.
    Le parole dei bimbi, anche se sono solo bimbi, vanno prese sul serio. Loro ci credono e contano su di noi.
    Sei una brava mamma

    RispondiElimina
  4. :)) grazie a tutti!
    E poi se lo merita, non ha neanche sbagliato il congiuntivo :)

    RispondiElimina
  5. Fai bene a mantenere il segreto, sennò che segreto sarebbe? E poi anche noi due abbiamo un segreto comune...ma forse tanto segreto non è :-)

    RispondiElimina