martedì 23 agosto 2011

Il filosofo speculativo e il pragmatismo dell'Occidente

Conversazione numero 1
Auto, interno notte.
Diego, improvvisamente: "Mamma, ma come si sta da morti?"
Io: "I-in che senso?"
Diego: "Quando uno è morto, sta bene?"
Io (in palese difficoltà): "Non lo so, non mi è ancora capitato. Perché me lo chiedi?"
Diego, con voce già pronta al pianto: "Perché io non voglio morire!"
Io: "Ma amore, non pensare a queste cose! Hai solo 6 anni! Pensa piuttosto che è una bella serata, sei fuori con i tuoi amici, stiamo andando a prendere un gelato..."
Anna, a concludere: "Sì, pensa che non è ancora cominciata la scuola!"


Insomma, se fosse per tipi come Anna, la filosofia si sarebbe fermata a Talete. Ma sono aperte le scommesse su chi dei due vivrà meglio...
Del resto, i ruoli sembrano già chiari a entrambi.

Conversazione numero 2
Casa della nonna
Diego: "Io da grande farò il paleontologo!"
Anna: "Forse anch'io"
Diego: "No, tu non puoi! Segui troppo la moda... Un paleontologo si sporca!"

Conversazione numero 3
Interno cucina
Diego: "Mamma, ma se io farò il paleontologo, non avrò mai tempo di stare con i miei figli..."
Io: "Perché dici questo?"
Diego: "Perché gli scavi si fanno d'estate. Quindi: d'inverno i bimbi saranno a scuola, e d'estate, quando loro saranno in vacanza, io sarò in giro per il mondo. Sentirò la loro mancanza!"

Conversazione numero 4
A cena fuori
Anna, sporgendo il musetto: "Mamma, si vede ancora il lucidalabbra?"












1 commento:

  1. Tutto suo padre e tutta sua madre! Non fa una piega!

    RispondiElimina