lunedì 14 maggio 2012

Fashion victim

Ieri sera, Anna e io. "Domani posso mettermi questa maglietta?"
"No, è sporca..."
"Ma mi piace!"
"Non puoi andare all'asilo con queste macchie!"
"Allora il vestito nuovo con i cuoricini blu!"
 "Vedremo"
Stamattina. È lunedì. Non ho voglia di iniziare la settimana con un litigio. Le preparo il vestito nuovo a cuoricini blu, anche se è un vestito ESTIVO, e c'è stato un crollo delle temperature, dai 28 gradi di sabato ai 10 di stamattina.
Ma Anna è già in modalità Summer 2012.
Le infilo la felpa, ed ecco pronta la lacrimuccia sul ciglio.
"Non voglio le maniche lunghe..."
"È freddo!"
"Però quando sono all'asilo le tolgo, eh!"
"Va bene!"
"Posso mettere gli stivali?"

Ora, figlia mia, capisco che sotto un abito longuette gli stivali al polpaccio sono molto trendy, ma non credi che siano un filo poco pratici per la scuola materna?

"No, gli stivali no. Metti le scarpe"
"Ma - sniff - sono sporche, non vedi? Come te lo devo dire? Sob! Guarda, sono tutte rovinate!"
"Anna, le abbiamo comprate la settimana scorsa. Sono nuovissime e adatte alla stagione!"
"Gli stivali!"
"No!"
"Sì!"
"No!!!"
"Sìììì!"

Avevo detto che non volevo iniziare la settimana con un litigio? 
Comunque non cedo, e usciamo. In lacrime lei, esasperata io.

Si tranquillizza. Lasciamo Diego a scuola e ci avviamo verso l'asilo.
"Sono tutta spettinata" piagniucola, improvvisamente.
"Ma no, ti ho pettinata! Perché dici così?"
"Guarda! I capelli sono tutti in disordine!" ribatte, indicando il marciapiede.
Mai visto, giuro, una che si specchia nella propria ombra... Sono senza parole. 
"Vuoi che te li leghi?" propongo
"NOOOO!"
"Te li lego solo così" faccio, mimando sui miei capelli l'atto di raccoglierne due ciuffi all'indietro.
"Va bene" acconsente. Procedo, ma lei si studia nello specchietto retrovisore e non si piace.
"Tu sei molto più bella di me!"
...
"Ma no, topolina! Tu hai capelli bellissimi. Pensa che tante persone li vorrebbero mossi come i tuoi!"
Proseguiamo il viaggio fino alla materna discutendo sull'argomento, mentre lei continua a guardarsi nello specchietto retrovisore e a non approvarsi.
Quando sta per scendere, nota nella spazzatura che giace sul tappetino davanti al suo sedile una spillina per capelli.
"Mi metto questa!" esulta. E con mano esperta e decisa si sistema la frangia. Là, il ricciolo è domato.

Pomeriggio. Arrivo a scuola e la maestra M. la chiama: "Anna, è arrivata la mamma!" Poi, mentre lei mi corre incontro: "Eccola, in versione estiva!"
eh eh

Incrociamo la maestra S. che ha finito il turno. Ha dei figli. Mi guarda e mi dice: "Dev'essere un problema con i vestiti, eh? Anna ha delle idee molto precise!"
eh eh eh

Sistemo la felpa ad Anna, che protesta. "A casa posso mettere il vestito delle Winx che mi ha regalato V.?"
Eccerto, cosa c'è di più comodo che un abito da fatina prêt-à-porter?

Usciamo. La maestra S. sta salendo in macchina.
"Guarda, mamma, che bella la macchina di S.! È tutta rossa!"
"Eh già!"
"Anch'io da grande voglio una macchina rossa, con il tetto scoperto così prendo aria mentre vado!"
Insomma, a cinque anni vuole decidere i vestiti in base al suo gusto personale, in barba a comodità e temperature, controlla il look in ogni superficie riflettente e perfino nella propria ombra, e sogna già la cabriolet...

'nnamo bene...







4 commenti:

  1. ... a cinque, eh...

    ... mhhhh... 'nnamo bene...

    ... sono arrivata fino alla fine cercando di ricordarmi quanti fossero...

    ... ora mi metto in un angolino e piango...

    ... Princi: a malapena 3 e mezzo... scene identiche!
    O.o

    RispondiElimina
  2. ah ah ah! Povera te :)
    Comunque di Anna posso dire una cosa: è tutta suo padre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veramente il papà mi sembra un tantino diverso! Gira con una macchina rumena tutta scassata (dalla moglie) e al mattino si veste al buio in tutta fretta mettendosi addosso quel che capita con abbinamenti sempre improbabili tipo calzino tubolare bianco sotto ai pantaloni neri! :-)

      Elimina
  3. seconda consolazione: Viola è identica, e anche lei ne ha tre e mezzo!
    la Tere :-)

    RispondiElimina