martedì 31 luglio 2012

Mese caldo

Ne sono successe di cose, dall'ultimo post. Non è che la vita si ferma, solo perché non si ha il tempo di riversarla in un blog.
Avventure, emozioni, tragedie, scoperte straordinarie, scoperte raccapriccianti, incredibili svolte, esperienze indimenticabili... Quante cose possono succedere in poche settimane. Siete pronti? Vado a riferire.

Avventure: settimana scorsa sono stata in piscina con tutta la famiglia. Abbiamo fatto il bagnetto con e senza braccioli, e anche un po' di idromassaggio, in 20 mq di acqua, altezza massima 120 cm.

Emozioni: ci siamo concessi un sabato al mare, nella settimana più fredda dell'estate, ed è stato davvero entusiasmante evacuare la zona ombrellone 3 volte in 5 ore, a ogni minaccia di pioggia, e poi ritrovarsi sotto un'alluvione mentre si cercava di raggiungere a piedi una pizzeria, e poi rifugiarsi in 8 in una sola macchina, e parcheggiare proprio di fronte al comando della polizia municipale.

Tragedie: una misteriosa epidemia ha colpito gli elettrodomestici di casa. La scopa elettrica e la macchinetta del caffè ne sono state contagiate in rapida successione, e oggi le porterò entrambe all'ospedale. Nel frattempo, veglio con materna sollecitudine la lavatrice, per provvedere tempestivamente all'insorgere del primo sintomo.

Scoperte straordinarie: i gatti continuano a perdere pelo, tanto tanto tanto pelo (il che, contestualmente al malessere della scopa elettrica, aggiunge una nota di panico a ogni risveglio). Ma con il soffice manto ridotto della metà, si intravede la sagoma di un vero felino, con la parte dei fianchi più sottile rispetto a quella dell'addome. Dunque la trasformazione in sferoide adiposo non è ancora completa, malgrado gli 11 anni compiuti.

Scoperte raccapriccianti: dopo 4 anni, mi sono accorta di aver pagato l'acqua (fredda e calda) come se in casa vivesse una sola persona, quindi con le tariffe che si applicano agli sciuponi. Questo non solo collide con la mia concezione di economia domestica, ma è stato anche un duro colpo alla mia dignità di cittadina morigerata e responsabile.

Incredibili svolte: ho tagliato i capelli. (Ma solo un po')

Esperienze indimenticabili: venerdì, in un cinema all'aperto, ho visto un documentario su Giuseppe Dossetti. Qualcuno vuole il riassunto?


Sbalorditi? Senza parole? Eh, lo so... Un luglio davvero eccitante.

Nessun commento:

Posta un commento