martedì 11 settembre 2012

Materiale da meditazione

«Non è vero che il tempo passa in fretta, come dicono i vecchi...» mi dice Anna, con i suoi grandi occhioni scuri e indagatori.

Si aspetta una risposta... io non so che dire. 
È proprio così: il tempo sembra subire un'accelerazione, con l'avanzare dell'età.
Ricordo le lunghe, lunghe, lunghe giornate di quando ero bambina. Di gioco, e anche di noia. Mi pare impossibile che fossero composte da 24 ore esattamente come quelle di adesso.
L'impressione è quella di una discesa, in cui si acquista velocità mano a mano che si rotola giù.
Ha ragione Anna: questa idea che il tempo passi in fretta è una cosa da vecchi. C'è da riflettere un bel po'...

«Perché dicono così, mamma?» incalza lei, che sta aspettando ancora un mio commento.
«Eh, perché i vecchi... Quando sei vecchio... Non lo so...» ammetto. È quasi mezzanotte, bambina mia, e abbiamo avuto amici a cena, e c'è tutta la roba da sistemare, e tu sei seduta sul water.
Ma com'è che ai miei figli il momento della cacca ispira sempre grandi riflessioni filosofiche?

2 commenti:

  1. Finchè sei piccolo il tempo non ha un senso preciso... "Ma come mamma dobbiamo andare già via ho giocato pochissimo" e in realtà sono 6 ore che giocano di continuo! "Mamma quand'è sabato?", "fra 2 giorni", "e mamma sono tanti?"... Ecc...
    Il fatto è che crescendo impariamo a contare il tempo o meglio a prendere coscienza del tempo che passa. E più diventiamo grandi e invecchiamo più sentiamo il tempo che stringe! I vecchi infatti credo abbiano lunghe e interminabili giornata di noia, al mattino alle 5 li vedi già vagare insonni per i paesi ma... Ma ti dicono che "il tempo passa in fretta" perchè sentono la vita che è ormai fuggita... E perchè, anche e soprattutto, spesso e volentieri si vive senza rendersene conto, senza gustare le cose di volta in volta dicendo giorno dopo giorno "sono vivo e vivo"! E così vivi una vita anche lunga ma te ne rendi conto solo quando è ormai passata e perciò dici che "il tempo è volato"!

    RispondiElimina
  2. verissimo, il cesso tira fuori il filosofo che c'è in ognuno di noi...

    RispondiElimina